Come posso contestare consumi in bolletta che non riconosco? Cosa faccio se mi fatturano consumi di più di 5 anni fa? Se ricevo la bolletta in ritardo devo pagare la mora? Se la bolletta è troppo cara a chi mi rivolgo? Posso pagare la bolletta a rate?

Sono queste le domande più ricorrenti dei cittadini. Cittadinanzattiva lo sa anche grazie al call center, che risponde allo 06 36718040 dalle 14.30 alle 17.30 del lunedì e dalle 10 alle 13 del mercoledì e del venerdì. Ed ecco le risposte.

In caso di consumi che non si riconoscono, la prima cosa da fare è mandare una lettera scritta al gestore, nella quale si richiede una rettifica dei consumi. Cittadinanzattiva consiglia di allegare un’autolettura, così che il gestore possa verificare in tempi più rapidi.

Nel caso di bolletta vecchia di più di 5 anni è da considerare prescritta. Occhio, però, perché ora la legge è cambiata: le bollette emesse a partire dal primo gennaio 2020 saranno prescritte in due anni anziché cinque.

Per quanto riguarda la mora, Il termine per pagare la bolletta non può essere inferiore a 20 giorni solari, che decorrono dalla data di emissione. Uno dei problemi più segnalati riguarda i ritardi nella consegna: Cittadinanzattiva spiega che questi disguidi “non possono essere in nessun caso imputati all’utente finale”.

Se la bolletta appare troppo cara, bisogna verificare cosa c’è scritto sul contatore per capire se quanto indicato dal gestore corrisponde al vero. Se ci sono errori di fatturazione si può chiedere una rettifica. Potrebbero esserci perdite d’acqua occulte, quindi impossibili da notare se non in bolletta (alcuni operatori prevedono degli sgravi in bolletta, si può verificare leggendo il regolamento d’utenza) e altre volte è il contatore a funzionare male. Si può però chiedere al gestore una verifica dell’apparecchio.

Si può rateizzare la bolletta se la fattura supera del 100% il valore dell’addebito medio delle bollette emesse negli ultimi dodici mesi. Esempio, “se negli ultimi 12 mesi hai ricevuto quattro bollette per un importo complessivo di 100 euro, la quinta bolletta è rateizzabile se il suo valore supera i 50 euro”.

L’acqua è un bene prezioso, se hai qualche dubbio sulla tua bolletta, chiama il call center, allo 06 36718040!

Clicca qui per vedere l’articolo di la Repubblica

Condividi