Dal 6 all’11 luglio c’è il ForumPA2020. Cento eventi digitali che ospitano più di 300 relatori in sei giorni per una delle manifestazioni più grandi nel panorama italiano in questa estate così diversa dalle altre.

For a smart nation” è il claim dell’appuntamento di quest’anno che vuole interpretare la realtà che ci circonda, fatta anche di social network, innovazione digitale e ritorno alla terra in chiave tech. Tanti appuntamenti per riflettere sul rapporto tra settore pubblico e imprese, in particolare di fronte agli scenari aperti da quella trasformazione digitale che si è rivelata, in questi mesi, un importante fattore di resilienza in tutti i settori nel momento del lockdown.

Per il post-emergenza si dovrà puntare su una ripresa costruita sull’innovazione, che dovrà andare di pari passo con uno sviluppo equo e sostenibile della società, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e con il Green New Deal.

Tra i dibattiti più vicini al tema dei Servizi Digitali della Pubblica Amministrazione e la Tutela della Privacy:

  • Una Pubblica Amministrazione semplice, vicina e veloce per far ripartire il Paese.
  • Il nuovo Piano Triennale per l’informatica della Pubblica Amministrazione.
  • Costruire la fiducia digitale: cybersecurity e privacy.
  • La sicurezza informatica degli ambienti digitali pubblici.

ForumPA2020 si propone il confronto su come garantire la necessaria funzionalità delle amministrazioni, su come semplificare e velocizzare i procedimenti non dimenticando il sostegno alle persone che ci lavorano. Obiettivo? Usare la grande forza presente nell’amministrazione per vincere la battaglia contro la stupidità della burocrazia degli adempimenti.

Condividi