Il 31 marzo è la giornata mondiale del backup, istituita per sottolineare le problematiche relative alla salvaguardia dei dati personali o aziendali.

Il backup è l’operazione che ci consente di effettuare la copia di un dato presente su qualsiasi dispositivo, quale un hardk disk, un iphone, un cellulare android, una penna usb, una chiavetta mp3 per ascoltare la musica.

Facendo un backup siamo certi di poter in qualunque momento ripristinare i nostri dati su un altro dispositivo in modo da non rischiare di perderli nel caso in cui il computer o il telefono in cui sono memorizzati si rompa, sia smarrito o rubato.

Ecco le 4 dritte per salvare i tuoi dati.

  1. Utilizza il cloud: offre soluzioni rapide per trasferire e salvare i tuoi contenuti su un’infrastruttura remota.
  2. Fai backup costanti: ci sono software che eseguono backup in maniera automatica su base oraria, giornaliera, settimanale o mensile.
  3. Utilizza il provider di fiducia: i dati così non finiscono in un buco nero, ma vengono conservati all’interno di data center, luoghi fisici che possiedono una ben precisa collocazione geografica, certificazioni e parametri di sicurezza ideati e applicati ad hoc.
  4. Segui la regola del backup 3-2-1. Salva i dati 3 volte, utilizza 2 differenti tecnologie, tieni 1 dei backup fuori dall’ufficio o dall’ambiente domestico.

Leggi cliccando qui l’articolo di Ansa.it

Per maggiori informazioni sui Servizi Digitali della Pubblica Amministrazione e sulla Tutela della Privacy chiama il call center nazionale 351 7153449 dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 13.00 e il venerdì dalle 10.00 alle 12.00 o invia un WhatsApp.

Condividi