Il Report sul Servizio Idrico è un’indagine annuale sui costi, la qualità e le tutele nell’erogazione dell’acqua sul territorio nazionale. Una vera e propria fotografia in cui emergono ancora profonde differenze tra aree geografiche dell’Italia: il Nord e Centro sono in grado di realizzare investimenti e hanno elevate capacità gestionali, il Sud e le Isole sono in una situazione di stallo che si ripercuote sulla qualità e la disponibilità del servizio offerto ai cittadini. Gli italiani detengono il primato europeo per il consumo pro capite di acqua al giorno (237 litri a fronte di una media europea di 120 litri).

Ma, a livello nazionale, va dispersa il 37% dell’acqua immessa con evidenti differenze nelle aree geografiche e singole regioni: si va dal 45% nel Sud e isole, al 40% al Centro e al 29% al Nord. Le cause sono da ricercare nell’età delle reti e degli impianti che, soprattutto nei grandi centri urbani, sono stati realizzati da oltre 30 anni nel 60% dei casi e da oltre 50 anni nel 25%.

La spesa media di una famiglia per la bolletta idrica è di 434€ con un aumento del 2% rispetto al 2018. Grosseto e Siena si confermano i capoluoghi di provincia più cari con una spesa media a famiglia di 781€, Isernia resta ancora la più economica con 130€. Gli incrementi più elevati si registrano a Crotone (+13,5%) e Varese (+12,3%), seguono Roma (+10,7%) e Palermo (+10,5%).

Le famiglie sono mediamente soddisfatte del servizio idrico, la positività diminuisce spostandosi dalle aree del Nord verso il Centro e quindi al Sud e nelle Isole, ma vorrebbero vederci chiaro su qualità e bollette. In particolare una famiglia su tre si dichiara poco soddisfatta della comprensibilità delle bollette, quasi una su quattro dell’odore, della limpidezza e del sapore dell’acqua di rubinetto.

Il Report si chiude con le informazioni sul Bonus sociale idrico e sui Bonus integrativi locali, misura introdotta nel 2018 per ridurre le spese delle famiglie in condizioni di disagio economico e sociale e sulle modalità di tutela previste, in modo personale, attraverso un rappresentante o mediante una Associazione di consumatori.

Scarica qui il report sul Servizio Idrico

Vedi la notizia di Cittadinanzattiva cliccando qui

Leggi il comunicato stampa di Cittadinanzattiva cliccando qui

Inoltre tutte le informazioni sono disponibili su INFORMAP
www.cittadinanzattiva.it/informap, la cartina navigabile che rende fruibili per ogni capoluogo di provincia, informazioni e approfondimenti su tariffe e agevolazioni, qualità, tutele e altri riferimenti utili. È anche attivo il numero telefonico 06/36718040 (lunedì dalle 14,30 alle 17,30 – mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13) per informazioni ai cittadini sui servizi pubblici locali (acqua, rifiuti, trasporto pubblico locale, asili nido comunali).

Condividi