Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione? Tutela della privacy? Chiama il call center allo 351 7153449


Il call center servizi digitali fornisce al cittadino consumatore, informazioni, assistenza e consulenza sulle tematiche relative ai servizi digitali della pubblica amministrazione e alla tutela della privacy. Hai una domanda che ti sta a cuore? Chiama il numero 351 7153449

Il primo obiettivo è ridurre le disuguaglianze di accesso e di fruizione ai servizi digitali, a causa delle infrastrutture insufficienti nel nostro Paese e delle scarse conoscenze informatiche di alcune fasce della popolazione, soprattutto gli anziani.

Il secondo obiettivo risponde al problema della sicurezza e protezione della raccolta e della gestione dei dati degli utenti, nel pieno rispetto della tutela della loro privacy.

La digitalizzazione della pubblica amministrazione pone continuamente tanti interrogativi sulla fruizione dei servizi digitali, la protezione dei dati personali e la tutela della privacy. La pubblica amministrazione digitale si avvale del codice amministrazione digitale, un corpo organico di disposizioni che indica l’uso dell’informatica come strumento privilegiato nei rapporti tra la pubblica amministrazione italiana e i cittadini dello Stato.

Con la pubblica amministrazione digitale il cittadino consumatore ha le informazioni in tempo reale, risparmia tempo ed evita le file.Ma pensi che usare i servizi digitali della Pubblica Amministrazione non sia sicuro?

Cos’è la tutela della privacy?

Per diritto alla privacy si intende il diritto alla riservatezza delle informazioni personali per salvaguardare e tutelare la sfera privata di ogni singolo individuo.
Le normative in materia di privacy vogliono impedire che le informazioni raccolte, riguardanti la vita privata o professionale di una persona, vengano diffuse senza il suo consenso.
L’obiettivo è tutelare il diritto alla salvaguardia della sfera pubblica e privata di ogni individuo, garantendo il controllo su tutte le informazioni e i dati che lo riguardano e fornendo gli strumenti per la tutela dei propri dati.

GDPR. Il regolamento europeo sulla tutela dei dati

La nascita di nuovi sistemi di elaborazione e conservazione dei dati rende evidente il problema del corretto trattamento e della tutela dei dati personali da parte dei soggetti che operano sul web.
A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore anche in Italia il GDPR, Regolamento (UE) 2016/679.
La nuova normativa estende ulteriormente la tutela del diritto alla privacy, amplificando in modo rilevante la responsabilità, sotto il profilo sia civile che penale, di chi raccoglie dati sensibili appartenenti a soggetti terzi.
Con l’entrata in vigore della nuova normativa europea, la totale trasparenza nell’utilizzo e nel trattamento dei propri dati personali costituirà sicuramente un metro di valutazione utilizzato dal consumatore al fine di verificare l’effettiva serietà dell’operatore di mercato a cui si affida.

Tutto quello che noi riteniamo gratis, dai social ai motori di ricerca, in realtà lo paghiamo con i nostri dati, questi per le aziende sono oro colato.

Perché, dunque, si è imposta questa rivoluzione in ambito digitale? Perché la protezione dei dati è qualcosa che va oltre la privacy, perché i nostri dati personali dicono di noi tantissime cose. Proteggerli vuol dire tutelare noi stessi, la nostra vita, la nostra incolumità, i diritti personali e quelli dei nostri figli.

Hai dei dubbi su come siano gestiti i tuoi dati personali e sulla tutela della tua privacy? Chiama il call center servizi digitali al numero 351 7153449

SPORTELLO DI ASSISTENZA ONLINE


Al fine di ridurre le disuguaglianze di accesso e fruizione dei servizi digitali della Pubblica Amministrazione e garantire il diritto alla tutela della privacy, Movimento Consumatori ha attivato una specifica sezione all’interno del suo Sportello del consumatore online a disposizione dei cittadini.

SPORTELLI TERRITORIALI


Puoi richiedere informazione e assistenza in otto sportelli territoriali MC.

Il Movimento Consumatori ha attivato questi strumenti per offrire ai cittadini informazioni e assistenza sui Servizi Digitali della Pubblica Amministrazione e garantire il diritto alla Tutela della Privacy.

Gli strumenti di tutela sono realizzati nell’ambito del progetto “Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino.”, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico (DM 7 febbraio 2018).