È quanto avvenuto a Cuma, dove una contribuente ha visto riconosciuto il suo diritto alla restituzione della quota pagata per il servizio di depurazione, servizio in realtà non erogato. Lo ha deciso la Corte di Cassazione con l’auspicio che, in un prossimo futuro, ci sia un meccanismo di causa/effetto nel riconoscere il diritto dei consumatori a essere esentati automaticamente dal pagamento di un servizio in realtà non erogato.

È sicuramente una buona notizia a tutela del cittadino ma ancora oggi, a fronte di altri provvedimenti precedenti, multe dell’Antitrust e varie sentenze, non c’è ancora questo meccanismo di causa/effetto.

Clicca qui per vedere il comunicato stampa di Cittadinanzattiva

Hai bisogno di informazioni sul Servizio Idrico Integrato, con particolare attenzione alla continuità della fornitura, al diritto alla qualità dell’acqua, alle tariffe proporzionate al servizio, alle agevolazioni tariffarie? Chiama lo 06 36718040 (disponibile il lunedì dalle 14,30 alle 17,30, il mercoledì e il venerdì dalle 10 alle 13). È il call center del Progetto “Più sai più sei. Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino”. Inoltre, sono attivi SUSI (Sistema Unico di Supporto Intelligente), l’assistente virtuale disponibile h24 in home page www.cittadinanzattiva.it e INFORMAP per rispondere alle domande dei cittadini sui servizi pubblici locali.

Condividi